Chi sono

IO SONO

due_in_unaDaniela Montanari << incontra l’ Indiano quando è ancora molto giovane, anche se già mamma. L’indiano è un personaggio strambo, che cammina sempre scalzo. Non le salverà il padre da un male incurabile ma le regalerà, e sarà per sempre, parole gesti e segreti sulle guarigioni >>. Proprio così, come inizia una delle mie performance, fin da giovanissima mi appassiono di dinamiche relazionali, di benessere dell’anima e di ricerca della pace interiore. Relatrice, conduco corsi individuali e di gruppo delle terapie del tocco e di dinamiche di relazione. << Così ogni giorno lei scriverà, scriverà, imbrattando muri: i suoi fogli. Talvolta l’inchiostro sarà rosso, altre nero: sempre e comunque inchiostro vero. E si confonderà lei stessa, dal tanto scrivere, fino a non distinguere più se le storie sono sue, e le sono accadute veramente, o se le ha immaginate, o sentite raccontare in giro. Ma poco importa, perchè ciò che davvero le sta a cuore  è prendere queste storie e donarle alla vita, regalarle al mondo come fossero suoi figli >>.

Questa sono io: appassionata, studente, insegnante, lettrice, scrittrice, spettatrice, attrice, madre, figlia, moglie, amante, nonna e amica. Non sarò mai sorella, poichè figlia unica, ma anime a me vicine tessono la tela per allargare quella che considero e considererò sempre           “la MIA famiglia”.

 

 

2 pensieri riguardo “Chi sono

  1. L’ho finito stanotte; l’ho preso in mano e rimesso giù in tre riprese, mi volevo tenere almeno qualche pagina da consumare oggi…domani… e poi via, c’ho dato giù!
    Sono confortata dai tanti punti di contatto della nostra vita.
    La mia bambina ha sempre camminato con me. A volte indagata in profondità, a volte inquisita perché mollasse quei ricordi che ancora a volte trattiene per se perché non mi ritiene ancora cresciuta abbastanza per consegnarmeli.
    Ho in cuore di scrivere un libro da quando avevo 16 anni. Ho tantissimi fogli sparsi, ancora vecchi diari, ma la timidezza è talmente tanta che non so se avrò mai tanto coraggio.
    Quindi ancora più forte la mia stima per il coraggio che hai avuto.
    Non smettere. Grazie. Aspetto il prossimo libro.
    Un abbraccio col cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *