Scegli bene i commensali !

Era stato buono. Praticamente tutta la vita. Caritatevole, gentile, disponibile, aveva amato oltremodo. E dopo quel che fu l’ultimo dei suoi giorni si trovò, timidamente, a bussare alla porta del cielo: “Caro, entra, accomodati. C’è già il tuo posto su in Paradiso, ma voglio prima farti fare un giro di sotto, giù, all’inferno”. Quasi non ci credeva: c’erano tutte queste tavole imbandite, colorate, straboccanti. Eh già, qui proprio uno non se lo aspetterebbe ma… erano piene di ogni ben di Dio!  Ma.. ecco la tristezza: tutti magri, deperiti, denutriti, poichè le posate con le quali erano apparecchiate le tavole avevano manici lunghi. Macchè lunghi, lunghissimi, interminabili. Un po’ come guardare e non toccare, o insomma non si sa cosa, ma tremendo. Sentire i profumi, gli aromi, la saliva che aumenta e tu lì che non puoi fare nulla, terribile! “Vieni, ora ti mostrerò il Paradiso, andiamo” .   E lì con sorpesa, il buon uomo notò che era esattamente lo stesso scenario: tavole imbandite, cibi magnifici, musica di sottofondo, le stesse lunghe posate ma i commensali rubicondi, gai, con le gote arrossate dal troppo cibo quasi, contenti, sazi. “Ma come è possibile?” egli domandò.  E la risposta fu: “E’ molto semplice mio caro, qui le posate vengono utilizzate per imboccarsi gli uni con gli altri. Questo fa la differenza, sempre: l’uso che ne fai degli strumenti che ti vengono dati e quanto sei disposto a prenderti cura degli altri”
Mutamenti….

2 pensieri riguardo “Scegli bene i commensali !

  1. C’è un egoismo sano, quello che ci permette di abitare in questo corpo con le energie sufficienti per aiutare anche gli altri. L’inferno è l’avidità. Ingozzarsi e zavorrarsi. Accumulare senza uno scopo. Ma forse è arrivato il tempo di ripensare a tutto, perché la vita è un’economia perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *